>

italia Elisabetta Brunetti Buraggi

Ceramista - Italia

Opere

Elisabetta BRUNETTI-BURAGGI - Ignoto 1 - creta rossa, gran fuoco con ingobbi e smalti, piatto con scultura a rilievo - diametro cm. 24 circa, h. cm. 6 circa

Ignoto 1
creta rossa, gran fuoco con ingobbi e smalti, piatto con scultura a rilievo
diametro cm. 24 circa, h. cm. 6 circa

Elisabetta BRUNETTI-BURAGGI - Ignoto 2 - terra refrattaria nera, gran fuoco con smalti - cm. 25 x 12 x 12

Ignoto 2
terra refrattaria nera, gran fuoco con smalti
cm. 25 x 12 x 12

Commento

Attraverso la rappresentazione di forme e colori non consueti ho voluto cercare di esprimere ciò che Dante ci propone nella sua lettura di Ulisse, cioè la ricerca e/o la scoperta dell'ignoto (ovvero ciò che ha portato l'Umanità sulla luna) - sete di conoscenza infinita che contraddistingue l'Uomo tra tutti gli esseri viventi.

Biografia

BRUNETTI BURAGGI Elisabetta portrait

Elisabetta Brunetti Buraggi - EBB, di formazione fotografica frequenta la scuola di Giuliana Traverso (espone anche al Diaframma di Milano), approfondisce lo studio dei grandi classici e, senza moralismi di maniera, apprezza profondamente l’uso sapiente che Robert Mapplethorpe fa della luce.

Frequentando Albisola ha poi iniziato ad occuparsi anche di ceramica ed essendo nata a Savona ed avendovi le origini familiari, ha cercato di ritrovare, appunto con questa arte, le radici più profonde della sua Terra, ritrovando così tecniche antiche diffuse in ogni civiltà e popolazione.

Partendo da quel bianco-blu che le ha colorato da sempre la vita, nella ricerca delle varie forme ceramiche, EBB scopre tracce della storia dell’Umanità e trova che la ceramica rappresenta un linguaggio davvero universale di tutti gli uomini ad ogni latitudine e in ogni tempo: dalla preistoria ai giorni nostri.

Ha cercato talvolta di tradurre le sue emozioni fotografiche in ceramica… ad esempio cercando di rappresentare la estrema sensualità della “Calla” di Mapplethorpe in un suo lavoro.

Elisabetta Brunetti Buraggi ha seguito e segue, per i suoi lavori in ceramica, i Maestri Alberto Toby, Guido Garbarino, Giovanni Cimatti, Boris Roce (di Fiume), Robert Cooper (Londra), David Roberts e, per la porcellana, Luca Tripaldi.

Ha esposto le sue ceramiche a Pozzo Garitta ad Albissola, al Palazzo della Provincia e in Comune a Savona, alla Scuola di Ceramica di Albisola Superiore, a Recco nella sala Polivalente, a Nizza Monferrato, a Calizzano, a Genova, a Sanremo (mostra dedicata a Domenico Modugno - 2014 - e all’Ariston), nonché a Denice (AL) e parecchie città del Piemonte, con la mostra itinerante sul bicentenario dei Carabinieri, a Roma alla Galleria La Pigna, inoltre spesso ad Albenga.

end faq